Festa degli Orti 2018

persitoozanam

Negli ultimi anni la Circoscrizione 5 si è distinta per il suo crescente numero di orti urbani, dislocati in vari punti e spazi (aree abbandonate, tetti e orti scolastici).
La Festa degli Orti 2018 è un invito per tutti i cittadini, da parte delle associazioni e cooperative che gestiscono gli orti in questo territorio, a partecipare, Domenica 4 novembre a una giornata di festa all’insegna dell’ambiente e dell’orticoltura urbana.

Partenza ore 10:00 da Via Massari 114.
Ecco l’itinerario da seguire a piedi o in bicicletta:

10:00 / 11:00 visita all’orto didattico del Centro Polisportivo Massari; saranno mostrate le tecniche di coltivazione, le consociazioni tra piante e le attività didattiche ospitate nell’orto;
11:15 / 12:15 partenza e visita all’Orto Massari, dell’associazione Casematte. Sarà offerta la colazione di benvenuto con tisane e biscotti; Incontro di Thaichi Chuan e successiva visita guidata all’orto;
12:30 / 13:30 visita a SCiA 131, Spazio di Cittadinanza Attiva, dove si potrà consumare il proprio pranzo al sacco e divertirsi con le
attività ludiche come ping pong e calcetto
13:45 / 14:15 via Venaria e via Druento
14:30 / 15:15 Via Sansovino 205/19 visita degli orti sociali assegnati dalla Circoscrizione 5, esposizione della storia e delle modalità di funzionamento, possibilità di ascoltare testimoninaze e esperienze degli ortolani;
15:30 / 16:00 Corso Molise angolo Corso Grosseto visita agli orti di cascina Maletta
16:00 / 16:45 visita all’Orto di piazza Manno della cooperativa Mondoerre, dove verranno illustrate le tecniche di autocostruzione con materiali di recupero
Dalle 17:00 ultima tappa presso l’Ortoalto
delle Fonderie Ozanam con visita all’orto pensile e alle arnie. Merenda per tutti proposta da cooperativa Meeting Service

Orto sinergico Contoorto

Data di nascita: 2 aprile 2015

Luogo: Strada Castello di Mirafiori

Superficie: 240 mq

Tipo di coltura: aiuole rialzate (stile sinergico)

Attività: didattica, ricreativa, orto terapica

SCOPRI DI +

Orto sinergico Contoorto

Data di nascita: 2 aprile 2015

Luogo: Strada Castello di Mirafiori

Superficie: 240 mq

Tipo di coltura: aiuole rialzate (stile sinergico)

Attività: didattica, ricreativa, orto terapica

SCOPRI DI +

Orto del Centro Diurno

 

Proprietà dell’area: ASL Città di Torino

Responsabili: Roberto Messaglia

Soggetto assegnatario: ASL Città di Torino – DSM

soggetti partner: Associazione Sorriso – UNI3

Contatti: Erminia Dallefrate, Anna Murchio

011 71 24 67

cd.viasostegno33@aslto2.piemonte.it

Analisi del terreno: no

Dove si coltiva: cassoni

La storia dell’orto: Il laboratorio di orticoltura è nato come attività  propedeutica al reinserimento al lavoro per l’individuazione di percorsi avanzati. Sorto su stimolo di un gruppo di operatori, volontari ed utenti appassionati e grazie all’opportunità di poter usufruire, all’interno della struttura assegnata, di terreno coltivabile, si è progressivamente sviluppato aprendosi anche alla collaborazione con associazioni operanti sul territorio.

Il gruppo si svolge il martedì ed il giovedì dalle 9 alle 12.30 ed è composto da un gruppo di circa dodici persone che condividono la passione per l’orticoltura.

Rete territoriale: Associazioni:
Associazione Sorriso, Casematte

Accoglienza nuovi membri: si

 

Orto di SCiA131

Proprietà dell’area:  Comune di Torino

Responsabili: 

Soggetto Assegnatario: APS San Tourin

Soggetti partner: Associazione Gruppo Abele Onlus

Contatti: Diego Gallea

347 15 68 520

santourin@gmail.com

Analisi del terreno: no

Dove si coltiva: piena terra, cassoni

La storia dell’orto: L’Orto di SCiA 131 – Spazio di Cittadinanza Attiva, nasce dalla libera e spontanea volontà di alcuni cittadini residenti in Borgata Vittoria di prendersi cura di uno spazio pubblico rimasto per oltre dieci anni in stato di abbandono. Nel 2015, l’Associazione di promozione sociale Santourin fa richiesta alla Circoscrizione 5 di Torino   di rivalorizzare l’area iniziando così a curare il verde, eliminare l’immondizia accumulata per anni al suo interno e proponendo di riportare l’attenzione dei cittadini su tale area per renderla nuovamente fruibile a tutti. In seguito alla partecipazione “Bando Giovani 2015”, promossa da Compagnia di San Paolo in partenariato con l’associazione Gruppo Abele ONLUS e l’approvazione del progetto, da febbraio 2016, ha avuto l’esperienza di orto: inizialmente con la costruzione di cassoni in legno per la coltivazione, poi con l’acquisto del terriccio adatto e infine, da aprile 2016, con l’avvio dell’orto vero e proprio da parte del gruppo giovani inseriti nel progetto. La finalità dello stesso è quella di coinvolgere i cittadini, in particolare i giovani, in attività ludiche, sportive, culturali e di orticoltura allo scopo di rivalorizzare e rendere piacevole la fruizione dell’area che resta sempre aperta a tutti “in una scala di partecipazione attiva” che va dal semplice “stare” all’interno dell’area, alla proposta e conduzione di eventi nonché co-progettazione in sinergia con singoli cittadini o realtà dell’associazionismo presenti nel territorio. L’Orto di SCiA131 vuole essere un punto di incontro in cui ognuno possa essere libero di trascorrere in modo consapevole il proprio tempo libero, luogo di scambio intergenerazionale e culturale, luogo in cui far dialogare la diversità tra persone, di incontro tra agio e disagio, difficoltà e fragilità che si mettono in gioco per costruire insieme l’abitare un quartiere.

Rete territoriale: 

Associazioni: Associazione Terremondo- ASAI, Cooperativa Madiba e ISOLA, ANPI

ASL: Torino2, servizio di NPI

Accoglienza nuovi membri: Si.

Sostenibilità economica: Contributi di enti pubblici e privati, quote associative, organizzazione di eventi

Calendario eventi: mensile

Orti “EX ENEL” al Bunker

Proprietà dell’area: Privato

Responsabili: 

Soggetto assegnatario: Ass. Natura Variante Bunker

Contatti: Alice Belcredi

339 22 13 220

natura@variantebunker.com

Analisi del terreno: si

Dove si coltiva: piena terra, coltura biologica e sinergica

La storia dell’orto: L’idea di realizzare degli spazi coltivabili, nasce nel 2012 dalla disponibilità di un’ampia area di terreno libero da edifici all’interno della zona industriale. Il terreno, non edificato ma coperto da uno strato di macerie e inerte, si prestava bene alle nostre intenzioni ovvero ad un utilizzo sportivo o coltivabile. La scelta finale è stata quella di adibirne una parte ad uso agricolo.

Il tema degli orti urbani era già presente nei progetti dell’associazione che se ne occupa attualmente ma è soprattutto grazie all’aiuto di URBE Rigenerazione Urbana, del proprietario dell’area, Bruno Mastropietro e lo sviluppo del progetto Bunker hanno portato è stato possibile raggiungere l’obiettivo.

Rete territoriale: 

Scuole: Scuola di Zona di Barriera di Milano, Regio Parco e Vanchiglietta.

Associazioni: Associazioni Sportive zona Barriera di Milano, Regio Parco e Vanchiglietta.

Accoglienza nuovi membri: sì, attraverso la compilazione e la consegna a Bunker del modulo di iscrizione. Gli appezzamenti disponibili verranno assegnati seguendo l’ordine di arrivo delle richieste, i nuovi membri devono iscriversi all’associazione e versare una quota forfettaria di partecipazione.

Sostenibilità economica: Fundraising attraverso eventi

Calendario eventi: stagionale